La Casa di Toti si aggiudica il progetto

“EduCare”

Nuovo obiettivo raggiunto per La Casa di Toti: la Onlus modicana si è aggiudicata il bando EduCare” del Dipartimento per le Politiche per la Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri finalizzato a sostenere progetti di educazione non formale e informale e attività ludiche per lempowerment dellinfanzia e delladolescenza.

Abilitiamo La Casa di Toti” è il nome del progetto vincitore e permetterà a circa cinquanta ragazzi della provincia di Ragusa dai 14 ai 25 anni tra Speciali, siblings (sorelle e fratelli) e amici di essere inseriti in una serie di laboratori che si svolgeranno da metà aprile a metà ottobre tutti i pomeriggi nella nuova e bellissima struttura che sorge a Modica.

 A dar man forte a Muni Sigona, ideatrice dellalbergo etico La casa di Toti, lesperto Carmelo Cutrufello, instancabile progettista sempre al lavoro accanto a lei.

Sono felice di questo successo, afferma Muni Sigona che non poteva sperare in un battesimo migliore per lalbergo etico che subito dopo Pasqua apriràfinalmente abbiamo la data – aggiunge Muni – e sapere che tra le prime attività c’è questa serie di laboratori gratuiti rivolti al territorio mi riempie il cuore di gioia. 

 Si cercano dunque 50 ragazzi che verranno accolti dallequipe degli esperti dello studio psicopedagogico Parentage coordinato da Valentina Genitori, Luana Ferlito, e Priscilla Mertoli. I laboratori presieduti a turno da operatori saranno coordinati da Andrea Pennisi e si svolgeranno dal lunedì al venerdì, tutti i pomeriggi e avranno la durata di circa due ore. Verranno attivati i seguenti laboratori:

Cucina creativa dolce e salatoIl giardino e lorto specialeGrafica e pittura su tessutiMusica dinsieme corporeoPanificazioneHotellerie e servizio ai tavoli” Fotografia 

Il laboratorio di cucina si articola in due grandi sotto laboratori che saranno dedicati alla preparazione di piatti della grande tradizione culinaria siciliana. Il salato e il dolce entrano a La casa di Toti e diventano sperimentazione ed esperienza a servizio di un futuro funzionamento dellalbergo etico. Gli Chef e i ragazzi si misureranno in una grande gara di cucina pronti a godere delle loro leccornie. La casa di Toti è dotata di una grande area da adibire ad orto. Questo laboratorio sarà loccasione che i ragazzi avranno per sperimentare la meravigliosa arte del lavoro della terra. Disegnare la vita, darle forma e colore, sperimentare le linee che prendono forma nei colori della fantasia è lo spazio che ogni artista avrà a disposizione a Casa di Toti per dipingere la propria creatività. Non manca la musica. La musica che mette in circolo il movimento. Il movimento che mette in moto il battito della vita. Uno spazio del tutto particolare è dedicato a sua maestà il Pane. Un mondo da raccontare per gesti, arnesi e grandi profumi. I ragazzi de La Casa di Toti non dimenticano di abitare in una struttura ricettiva aperta allospitalità turistica. Ecco perché si alleneranno in allegria in un laboratorio di Hotellerie persperimentare i servizi che sono indispensabili in un albergo. La Fotografia è infine un modo per documentare e raccontare linizio di questo grande viaggio.

Sono stati selezionati i tutor specializzati dal cuore grande.

Si cercano dunque 50 ragazzi che verranno selezionati dagli esperti dello studio Parentage. Gli interessati attraverso il possono compilare la manifestazione di interesse e spedirla a info@lacasaditoti.it 

Cliccare sul Link per scaricare la manifestazione di interesse a partecipare ai laboratori.
Inviare il documento compilato a info@lacasaditoti.it